‘O MAMMALUCCO, ‘O TAMARRO E ‘O NIPPOLO:

person Pubblicato da: System Administrator list In: Tattà Magazine Sopra: comment Commento: 0 favorite Colpire: 174

‘O MAMMALUCCO, ‘O TAMARRO E ‘O NIPPOLO:
QUELLO CHE NON SAPEVI DEL DIALETTO NAPOLETANO

‘O MAMMALUCCO, ‘O TAMARRO E ‘O NIPPOLO:
QUELLO CHE NON SAPEVI DEL DIALETTO NAPOLETANO


La lingua napoletana, patrimonio dell’UNESCO e seconda lingua d’Italia, a causa dei lunghi secoli di dominazioni gode dell’influenza linguistica e/o fonetica di molte lingue come: il greco, l’arabo, l’inglese, il latino, il francese e lo spagnolo.
Non tutti sanno che molte delle parole del nostro amato dialetto infatti derivano proprio da queste lingue. Ecco quindi le dieci parole del dialetto di cui non conoscevi l’etimologia: 

1. PACCHERO: lo schiaffo dato con tutta la mano, deriva direttamente dal termine greco pàs keir che significa proprio “a piene mani”.


2. CARCIOFFOLA: il carciofo, deriva dall’arabo kharshūf.


3. MAMMALUCCO: quelle persone di cui non si avverte la presenza perché poco attive nei rapporti umani sono descritte dal termine arabo mamlūk.


4. TAMARRO: dall’arabo tammār, parola che indica una persona dai modi rozzi, volgari e villani.


5. PAZZEARE: derivante dal verbo greco paizo ovvero “giocare”.


6. AMMUÌNA: questa parola che indica l’atto di fare confusione deriva dal termine spagnolo amohinar ovvero infastidire o irritare.


7. AMPRÈSSA: fare in fretta, deriva dal francese o dallo spagnolo? Molte sono le opinioni a riguardo: dallo spagnolo apriesa ovvero prontamente o dal francese empresse cioè pressare?


8. CROCCHÈ: piatto tipico della friggitoria napoletana, il cui nome deriva dal termine francese croquetta, cioè croccare.


9. MAMMÀ: la mamma, la cui foneticamente deriva dal francese maman.


10. NIPPOLO: le palline di lana o cotone che si formano, dopo i lavaggi, sui capi infeltriti; parola più curiosa delle precedenti perché trova la sua origine nel termine inglese nipple che significa invece capezzolo.

Insomma, dal greco allo spagnolo, il napoletano ha costruito la propria identità linguistica grazie all’incontro con moltissime altre culture.

 

 

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento